Impianto Recupero Acque Piovane, tipo BASE, composto da:

Serbatoio nervato capacità litri 2.020 – 21.100 ; – Tubazioni di ingresso e troppo pieno in PE ø 125; – Filtro foglie interno autopulente; – Tubo decantatore antiturbolenza.

Funzione e utilizzo
L’impianto è adatto all’accumulo ed il recupero delle acque piovane provenienti esclusivamente da coperture degli edifici.
L’acqua piovana può essere riutilizzata sia privatamente dal singolo cittadino, che in ambito pubblico dalle amministrazioni.
Gli impieghi che si prestano maggiormente a essere serviti dalle acque piovane recuperate sono le cassette del WC, l’innaffiamento dei giardini ed il lavaggio dei veicoli. È comunque obbligatorio mantenere alimentati dall’acquedotto pubblico gli usi dell’acqua potabile legati all’igiene, la cura del corpo e la cucina. Ogni utenza utilizzata con acque di recupero va obbligatoriamente segnalata con un cartello indicante “ACQUA NON POTABILE”.

Descrizione
Serbatoio per il recupero delle acque piovane provenienti dai tetti degli edifici realizzato in manufatto monolitico di polietilene modello nervato da interro costruito nella tecnica dello stampaggio rotazionale a spessore costante delle pareti e rinforzato da nervature verticali e orizzontali.
L’impianto comprende: tubazione di ingresso e troppo pieno in PE, filtro foglie autopulente interno rimovibile con griglia in acciaio inox, tubo decantatore in ingresso per evitare le turbolenze dell’eventuale posa formatasi nel fondo del serbatoio, tappo di ispezione e coperchio a ribalta con chiusura a chiave.

Dimensionamento
L’impianto BIOBLU per il recupero dell’acqua piovana è di semplice utilizzo e riduce al minimo indispensabile i consumi dell’acqua di rete per tutte le applicazioni dove è possibile utilizzare l’acqua piovana.
Per il dimensionamento del volume utile del serbatoio di recupero, esistono alcuni sistemi di calcolo che prevedono di inserire alcuni dati variabili a seconda delle esigenze. Di seguito viene descritto un “sistema tipo” di calcolo del volume del serbatoio di accumulo secondo quanto previsto dalla Norma UNI EN 11445.


Parametri per il calcolo del volume utile del serbatoio
Volume recuperabile in un anno: Q = P x S x 0,9 (litri)
P = piovosità media annuale in mm (Comune);
S = somma delle superfici captanti in mq;
0,9 = efficacia del filtro foglie
Volume di acqua da recuperare: V = ab x 150 x 365 x R (litri)
Ab = n. di abitanti;
150 = consumo medio di acqua per ab/g;
R = % di acqua che si intende recuperare
Volume utile del serbatoio: Vs = M x 21/365 (litri)
M = media fra Q e V;
21 = giorni medi consecutivi senza precipitazioni;
365 = giorni/anno

Norme e certificazioni
Conforme alle norme: UNI EN 11445:2012
CAM (Criteri Ambientali Minimi)
D.M. n. 63 del 10 marzo 2020
2.2.8.2. Raccolta depurazione e riuso delle acque meteoriche
2.2.8.3. Rete di irrigazione a verde pubblico
2.3.4. Risparmio idrico

  • Cap. H gestione del verde pubblico: impianti di irrigazione
  • Specifiche tecniche punto 2: riuso delle acque