Funzione e utilizzo
L’impianto viene utilizzato per il trattamento completo dei reflui provenienti da civili abitazioni con scarico su acque superficiali.
Il trattamento secondario delle acque pretrattate, è ottenuto con l’impiego di essenze vegetali macrofite ed impiega il sistema del flusso sub superficiale (SFS) del refluo attraverso un letto di materiali inerti opportunamente scelti e selezionati in modo tale da garantire un uniforme percorso di drenaggio a conducibilità idraulica controllata. Le piante, sviluppando un denso intreccio di rizomi e radici ed attraversando in senso verticale ed orizzontale il medium di riempimento, contribuiscono anch’esse alla caratterizzazione idraulica del letto drenante; congiuntamente agli inerti costituiscono il supporto sul quale andranno a svilupparsi i batteri autori della depurazione. Allo stesso tempo, consentono altresì di trasportare dall’atmosfera alla rizosfera l’ossigeno necessario ai batteri aerobi per la rimozione
degli inquinanti organici dal refluo (COD, BOD, SS, colibatteri, ecc…). Il sistema SFS salvaguarda la depurazione dalle basse temperature invernali, preserva dai cattivi odori e da insetti molesti nel periodo estivo.

Descrizione
Impianto di fitodepurazione subsuperficiale a flusso orizzontale realizzato con manufatti in polietilene costruiti nella tecnica dello stampaggio rotazionale. L’impianto è composto da trattamento primario effettuato tramite fossa tipo Imhoff, pozzetti di raccordo e vasche a parete singola monoblocco. La vasca Imhoff è dotata di sfiati, tronchetti in PVC ingresso e uscita liquami e tappi per l’ispezione e la manutenzione periodica. I vassoi di fitodepurazione sono completi di tronchetti di tubo per l’ingresso e l’uscita del liquame diametro 125 mm con relativa guarnizione in gomma di tenuta e sono realizzati per accogliere le essenze vegetali deputate alla depurazione secondaria di reflui domestici o assimilabili.
L’impianto è dotato di un numero di pozzetti di raccordo adeguati alla composizione dell’impianto e il refluo in uscita dall’impianto potrà essere scaricato in acque superficiali o inviato a ulteriori fasi di trattamento.

Dimensionamento
La corrente normativa e la bibliografia di settore prevede un impegno superficiale pari a 2,5 m² di area a fitodepurazione ogni Abitante Equivalente da trattare.
Parametri di calcolo
Sedimentazione: 40 litri/A.E.
Digestione: 110 litri/ A.E.
Carico dimensionale: 200 litri/A.E.
Superficie vasche: 2.5 m²/A.E.
Tempo di detenzione: 4÷6 ore (calcolato sulla portata di punta)
Portata di punta: 3 x Qm

Norme e certificazioni
Conforme alle norme: UNI EN 12566-1
Rispettano le prescrizioni: D.lgs. n° 152 del 03/04/2006 parte 3